Monte Rosa
Via nuova Viaggio nella memoria

Ottobre 2011

A mio padre i commenti di questa bella salita sul Monte Rosa con la quale si concludeva il progetto Exploring the Alps.
A poco più di un anno di distanza mi lego nuovamente alla corda di mio figlio Hervé per tentare una nuova salita sulla parete sud-est della Punta Gnifetti. La cosa più emozionante è che andiamo ancora a cercare un percorso inesplorato. Nella notte dubbi e incertezze non mi lasciano riposare, ma soprattutto la paura per eventuali incidenti, anche perché il rischio lo divido con mio figlio. E qui devo fare una precisazione: l’unica cosa negativa della cordata padre-figlio, è la condivisione dei rischi che si corrono in montagna, soprattutto nell’apertura di vie nuove, dove spesso non si valutano abbastanza i pericoli oggettivi. Per il resto, vivere l’esperienza montagna con i propri figli, è la cosa più emozionante che un padre possa provare. Rispetto alla salita dell’inverno 2010 sul Cervino, questa sul Monte Rosa è stata più luminosa e solare, certamente ha influito la stagione e l’eccezionale clima mite di fine settembre. Nel Couloir sul Cervino, era inverno, e sentivi le pareti fredde come se volessero abbracciarti e non lasciarti più proseguire.